Tag

,

Abbiamo approvato l’aliquota minima prevista dalla legge. In un momento così difficile per le famiglie la nostra scelta di applicare l’uno per mille va nella giusta direzione – fa sapere il Sindaco Avv. Francesco Pizzorno – Alcuni comuni hanno optato per non approvare la Tasi prima del 23 maggio e quindi rimandare tale decisione a luglio. Noi abbiamo ritenuto di non concentrare a fine anno il pagamento di tutti i tributi/tasse“.

Tale decisione consente al Comune – per contro – di disporre della liquidità per garantire i servizi essenziali e per pagare con regolarità le imprese.

Ora il nostro impegno sarà quello di provare tutte le strade possibili per mantenere questa aliquota – conclude il Sindaco – il quadro normativo in materia è in continua evoluzione, anche oggi il Consiglio dei Ministri si è riunito per discutere il tema su sollecito dell’Anci. Questo ci obbliga ad essere prudenti e valutare l’evolversi della situazione. Una volta che il quadro dispositivo sarà chiaro e sapremo se potremo contare sul trasferimento di fondi da parte dello Stato, saremo in grado di decidere definitivamente se risparmiare ridimensionando la spesa e i servizi oppure riequilibrare l’aliquota“.

Nella stessa seduta di Consiglio Comunale è stata approvata la scadenza della Tari: 31 luglio, 16 settembre, 16 novembre e 31 gennaio 2015.

Annunci