Tag

,

Nella mattinata di oggi si è tenuta a Roma, presso gli uffici del CAL (Consiglio Autonomie Locali), una riunione tra alcuni Sindaci dei comuni di ATO-2 – tra cui il Sindaco di Anguillara Avv. Francesco Pizzorno – ed il Presidente del CAL Donato Robilotta. Tale incontro si è reso necessario per affrontare quanto richiesto con la comunicazione (vedi precedente comunicato in merito) a firma del Presidente del CAL Robilotta relativa passaggio del servizio idrico comunale al soggetto gestore Acea Spa (in ottemperanza di quanto disposto dall’art. 172 del D.Lgs 152/2006).

Nella riunione si sono rappresentati al Presidente Robilotta i motivi di contrarietà al passaggio del servizio idrico comunale ad Acea Spa (maggiori costi che graverebbero sulle famiglie, maggiori tempi di intervento, esito del referendum sull’acqua bene comune, enorme ritardo nella richiesta di attuazione della disposizione).

Al contempo si è affrontata la questione concernente lo sfruttamento idrico del lago di Bracciano, argomento particolarmente rilevante anche per quanto concerne la gestione del servizio idrico soprattutto alla luce degli ingenti investimenti che il comune di Anguillara sta facendo per la risoluzione del problema della potabilità dell’acqua ma anche e soprattutto per gli impatti ambientali ed economici che tale sfruttamento comporta senza alcun ritorno per la cittadinanza. Su questo specifico argomento è stata avanzata al Presidente Robilotta la richiesta di farsi promotore di un incontro tra tutti i Sindaci direttamente interessati ed Acea Spa. Richiesta accolta. Nel frattempo verrà congelata la vicenda relativa al passaggio di gestione del servizio idrico comunale ad Acea Spa avanzata dal CAL nella sua prot. n. 414/2013.

Siamo quindi in attesa della convocazione di un tavolo di confronto tra tutti i Sindaci interessati ed Acea Spa che verrà coordinata dal Presidente del CAL Robilotta.

Annunci