Tag

, ,

Il bando Energia Sostenibile 2.0 consente interventi di efficientamento energetico sugli edifici pubblici. Si tratta dello stesso bando che ha consentito di ristrutturare l’Asilo Nido Comunale operando la coibentazione delle pareti, la sostituzione degli infissi e delle soglie, quindi la rasatura e la tinteggiatura con il colore (verde) scelto da bimbi e genitori.

Sono sostanzialmente fondi Europei e quindi soggetti alle rigide regole emanate da Bruxelles in merito agli obiettivi cui questi debbono essere destinati. In questo caso gli obiettivi principali del bando sono la riduzione dell’impatto ambientale, la riduzione dei consumi energetici e quindi delle emissioni di CO2. Tutto ciò per mezzo di opere di efficientamento energetico.

Il bando è stato questa volta articolato suddividendo i comuni per fasce demografiche. Anguillara é una città di circa 20 mila abitanti e per questo è stato possibile presentare due candidature, il massimo possibile per comuni tra 5 mila e 40 mila abitanti.

Le strutture che l’Amministrazione Comunale ha candidato per l’ottenimento dei fondi sono la Scuola Elementare di Via Verdi e l’Ex Consorzio Agrario. L’importo massimo riconosciuto in caso di aggiudicazione del bando è 700 mila euro per ogni edificio.

Grazie alla collaborazione dell’Ufficio Europa della Città Metropolitana si sono potuti approfondire alcuni aspetti essenziali circa la tipologia di interventi ammissibili. Ciò ha chiarito che nel caso di Via Verdi gli interventi riguarderanno prioritariamente la sostituzione degli infissi (riduzione dei consumi) e, se le somme lo consentiranno, interventi di suddivisione in zone degli impianti termici (ottimizzazione dei consumi e aumento della percezione di comfort) e tinteggiatura. Mentre per l’Ex Consorzio Agrario – oggi Stazione del Cinema – si sono ipotizzati interventi di isolamento termico, tende oscuranti, impianto fotovoltaico (produzione di energia, riduzione dei consumi di energia proveniente da materiali fossili ovvero riduzione di CO2).

Vorremmo evidenziare – fa sapere l’Amministrazione Comunale – l’importanza di avere approvato il Piano di Azione Energia Sostenibile nel giugno del 2012. Un atto che traccia un percorso per ridurre le emissioni di CO2 e che consente ad Anguillara di partecipare a questi bandi e senza del quale oggi saremmo penalizzati“.

Attendiamo ora l’esito della valutazione tecnica che gli Uffici della Regione Lazio stanno compiendo su tutte le candidature pervenute al fine di apprendere se le nostre saranno accolte e quindi oggetto di finanziamento.

L’Amministrazione Comunale

Annunci