Tag

,

E’ stata presentata il 18 febbraio u.s. una interrogazione urgente al Presidente della Giunta della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e all’Assessore all’Ambiente, alle Infrastrutture e alle Politiche Abitative, Fabio Refrigeri. Nella stessa si chiede quali siano state le misure adottate per la messa in sicurezza permanente del Costone della Macchia (Curva del Pizzo) e quindi per consentire il rispristino del traffico e della viabilità di Via Provinciale di Vigna Valle.

Era il 5 febbraio scorso quando le ingenti precipitazioni crearono uno smottamento di terreno che ha riversato sulla sede stradale un ingente quantitativo di detriti provenienti dalla scarpata prospiciente. Questo ha quindi bloccato la viabilità della strada provinciale Vigna di Valle.

La frana alla Curva del Pizzo

La frana alla Curva del Pizzo

A seguito dello smottamento l’Amministrazione Comunale ha immediatamente ordinato al Presidente della Regione Lazio e al Commissario dell’Ente Parco di Bracciano e Martignano – proprietari del costone – e al Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale – che ha di fatto ereditato la proprietà delle vie provinciali – di “ripristinare le condizioni minime di sicurezza per consentire la riapertura al transito, nonché la messa in sicurezza permanente del costone“.

Di tutta risposta, la Città Metropolitana di Roma Capitale ha immediatamente ordinato la chiusura temporanea della provinciale interessata in quanto sussiste “l’effettivo pericolo di frane dalla scarpata sovrastante“. Il Commissario del Parco, pur riconoscendo l’esigenza di un intervento di messa in sicurezza, ha invece dichiarato la sua “impossibilità di provvedervi, per mancanza di fondi e di competenze tecniche“.

Con il risultato che quel tratto di strada è tutt’ora inagibile e rappresenta per i cittadini di Anguillara una importantissima via di comunicazione, essenziale sia per raggiungere in tempi rapidi l’Ospedale Padre Pio di Bracciano sia perché è una strada percorsa da un numero cospicuo di pendolari e studenti per raggiungere i propri ambienti lavorativi e di studio. I cittadini sono così costretti a percorrere una via di comunicazione alternativa che non è affatto sicura (Via dei Monti) con la conseguenza che la località Vigna di Valle risulta completamente isolata dal resto del paese. Questo crea forte sofferenza ai residenti ed alle numerose attività commerciali e turistiche presenti nella parte del territorio comunale sito aldilà della “Curva del Pizzo“.

Per questi motivi, il Consigliere Regionale Gianluca Quadrana (della “Rete dei cittadini – Lista Civica per Zingaretti“), tramite il referente locale Enrico Stronati, ha presentato l’interrogazione urgente nella quale chiede “l’intervento urgente ed immediato sul loco, per garantire la viabilità della provinciale, ovviamente preceduta dalla necessaria messa in sicurezza del Costone della Macchia“.

E’ una situazione che necessita un intervento urgente ed immediato da parte della Regione Lazio – fa sapere l’Assessore Enrico Stronati – che di fatto è proprietaria del costone per tramite dell’Ente Parco. Il danno che sta subendo tutta la comunità di Anguillara è ingente, in particolar modo i cittadini ed i commercianti che risiedono nella zona di Vigna di Valle. Per questi motivi i tempi d’intervento devono essere ridotti al minimo perché la stagione turistica è alle porte. Il Presidente Zingaretti ha la possibilità di dimostrare di avere a cuore il nostro territorio e i nostri problemi, mi aspetto che si attivi senza perdere tempo dimostrando concretamente che la sua politica è vicina alla gente, come lui stesso da sempre proclama“.

Assessore all’Ambiente e Viabilità
Enrico Stronati

Annunci