Tag

, , , , , , , ,

Il progetto Sviluppiamolo Diversamente, presentato nell’ambito del programma comunitario LIFE+ per il finanziamento delle iniziative a tutela dell’ambiente, prevede interventi a difesa dell’ecosistema lacustre

E’ stato presentato il 26 settembre al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il progetto “Sviluppiamolo Diversamente” per la salvaguardia ambientale del lago di Bracciano, che si avvarrà dei finanziamenti del programma europeo LIFE+. Si tratta di un’iniziativa promossa da un partenariato locale che vede in campo le Amministrazioni comunali di Anguillara Sabazia (capofila), Bracciano, Trevignano Romano, il Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano, il Consorzio del lago di Bracciano, l’Università Agraria di Bracciano e la società AGC’98 con l’assistenza tecnica di BIC Lazio.

Il programma LIFE+ della Commissione Europea a difesa dell'ambiente

Il programma LIFE+ della Commissione Europea a difesa dell’ambiente

Il progetto, che rientra nella tematica ‘Natura e Biodiversità‘ del LIFE+, dopo la valutazione del Ministero approderà alla Commissione Europea che ne comunicherà il risultato nella primavera del 2013.

E’ la prima volta – osserva Enrico Stronati, Assessore all’Ambiente di Anguillara Sabazia e promotore dell’iniziativa – che si realizza una sinergia di così ampia portata tra i soggetti che ‘vivono’ il lago. La nostra partecipazione al programma LIFE+ rappresenta un valore aggiunto nelle politiche di sviluppo sostenibile del territorio poiché verranno avviate azioni di conservazione e salvaguardia dell’ambiente“. Dello stesso avviso Paola Lucci, Assessore all’Ambiente di Bracciano – “Abbiamo compreso sin dall’inizio le potenzialità del progetto. In particolare terrei ad evidenziare come questa iniziativa sia complementare rispetto al progetto Oileco, già adottato dalle nostre Amministrazioni e che prevede l’utilizzo biocompatibile degli olii vegetali di scarto come combustibile per i natanti a motore ‘green’ che opereranno sul lago“. Soddisfatto anche Fausto Cecchini, Assessore all’Ambiente del Comune di Trevignano Romano – “Lavorare in sinergia è indubbiamente una buona pratica che ci auguriamo possa ripetersi sempre quando in gioco ci sono temi importanti e condivisi come l’ambiente“.

Un partenariato a salvaguardia dell'ambiente

Un partenariato a salvaguardia dell’ambiente

Se il progetto verrà valutato positivamente dalla Commissione Europea verranno stanziati fondi fino ad un massimo del 75% dell’investimento complessivo, la restante quota parte verrà sostenuta dai partner.

Sviluppiamolo Diversamente prevede diverse azioni: la realizzazione di un Museo del Lago per la promozione turistico-ambientale oltre che di materiale informativo per far conoscere il sistema lago e di un video-documentario divulgativo, un progetto di riconversione della motonave Sabazia che potrà quindi utilizzare ‘combustibili rinnovabili’, un vivaio per piante acquatiche da utilizzare per la ricostituzione di aree con ambiente ripariale degradato e inoltre la realizzazione di pontili galleggianti a zero impatto ambientale per il controllo antropico sulle sponde di alcune zone del lago.

Un esempio di pontile galleggiante

Un esempio di pontile galleggiante

Sono poi previsti la mappatura delle aree infestate da rifiuti sommersi grazie all’acquisto di una imbarcazionegreen‘ attrezzata, interventi su aree ad alta conservazione degli habitat lacustri, strumenti per il monitoraggio delle acque, corsi di formazione sulle tematiche ambientali, eliminazione delle specie vegetali alloctone, un sistema di valutazione degli stock ittici e molto altro.

Il lago di Bracciano e gli ambienti naturali del Parco Naturale di Bracciano e Martignano rappresentano una delle aree più importanti della regione per lo svernamento dell’avifauna con la presenza di numerose specie di volatili di interesse comunitario elencate nella ‘direttiva uccelli’, che ha comportato quindi la designazione dell’area a ZPS (zona di protezione speciale). Inoltre in base alla direttiva Habitat, nell’area protetta sono stati designati due SIC (siti di importanza comunitaria) per la tutela e il ripristino degli ambienti lacustri, su uno di questi, precisamente il lago di Bracciano, si focalizzano le attenzioni del progetto Sviluppiamolo Diversamente.

Annunci