Tag

ANGUILLARA: ANALISI DELL’ACQUA POTABILE ONLINE SUL SITO DEL COMUNE
I documenti consultabili e scaricabili dai cittadini, entro luglio pubblicate anche le presenze dei dipendenti.
PELLICCIONI: “Dimostreremo che l’accusa di assenteismo è ingiusta”.
STRONATI: “La trasparenza assume così lo stesso valore di un’opera pubblica”.

Che c’è nell’acqua potabile di Anguillara? La risposta adesso è online. Da alcuni giorni sul sito del Comune di Anguillara Sabazia sono consultabili e scaricabili tutte le analisi eseguite a partire da gennaio 2011. A disposizione tanto quelle microbiologiche, che quelle chimiche effettuate da Asl o da un laboratorio privato.
Scaricabili anche le comunicazioni della Asl al Sindaco. “E’ un primo atto a dir poco doveroso che la cittadinanza attendeva da tempo – annuncia l’amministrazione comunale –  Ed ora, finalmente, questi documenti sono tutti pubblicati all’interno della sezione ‘Analisi delle acque’ su www.comune.anguillara-sabazia.roma.it”.
Trasparenza amministrativa

Trasparenza amministrativa

Anche la sezione “Operazione trasparenza” del sito ufficiale di Anguillara è in rivisitazione, per fornire le informazione prescritte dalla Legge 69/2009, quali ad esempio i tassi di assenza e di maggiore presenza del personale. Il consigliere con delega al personale, Raffaella Pelliccioni, conta di arrivare alla pubblicazione entro la fine di luglio. “E’ un lavoro importante e interessante – dice Pelliccioni– che va visto positivamente da tutti. Se infatti da una parte adempie a una disposizione di legge, dall’altra offre la possibilità alla macchina amministrativa di dimostrare l’efficienza in termini di presenza sul posto di lavoro. E questo non può che far bene ai cittadini e agli impiegati comunali, troppo spesso accusati ingiustamente di assenteismo”.“Quel che stiamo realizzando online è un primo passo di un percorso lungo e articolato – precisa l’Assessore Enrico Stronati – Dietro alla pubblicazione dei dati previsti dalla normativa, così come notizie e servizi ‘non obbligatori’ per legge ma comunque dovuti ai cittadini quali ad esempio i portali tematici per il turismo e il ciclo dei rifiuti, è necessario adottare disposizioni amministrative che regolino il flusso delle informazioni affinché giungano sul sito nei tempi e nei modi corretti”. “La trasparenza amministrativa – conclude Stronati – è soprattutto organizzazione amministrativa e la si ottiene grazie alla collaborazione degli impiegati comunali che si sono sin da subito dimostrati pronti e sensibili al problema e ben disposti alla realizzazione di questa operazione di trasparenza che a mio avviso ha lo stesso valore e lo stesso impatto sociale di un’opera pubblica”.

Annunci