Tag

,

PIZZORNO: “Abbiamo chiesto chiarimenti alla Sogin in merito alla notizia di un nuovo stabilimento per lo stoccaggio di rifiuti radioattivi nei pressi dell’Enea Casaccia

Risale al 14 gennaio scorso la Determinazione Dirigenziale R.U. 127 della Provincia di Roma avente ad oggetto “…. Autorizzazione per la costruzione di un nuovo impianto di trattamento e stoccaggio di rifiuti radioattivi ai sensi dell’art. 269 comma 2 del D.Lgs 152/06 ….”. Atto che ha allarmato tutte le amministrazioni che per ragioni geografiche hanno competenza territoriale ovvero risultano confinanti con il Centro Ricerche Enea Casaccia.

Per questo motivo, al fine di tutelare e garantire la salute dei cittadini, l’Amministrazione Comunale di Anguillara, non appena avuta notizia di suddetta Determina, ha provveduto immediatamente a chiedere un incontro con i rappresentanti di Sogin S.p.A., in qualità di Società capogruppo di Nucleco S.p.A., detenendo il 60% del relativo capitale sociale (il restante quaranta per cento e’ di proprietà’ Enea) per acquisire elementi di chiarimento.

L’incontro, avvenuto martedì 9 aprile u.s. alle ore 11, tra i componenti dell’Amministrazione Comunale e il “Responsabile dei rapporti con gli Enti locali e Licensing di Sogin S.p.A., Dott. Ivo Velletrani”, ha permesso di chiarire meglio la situazione ed ha evidenziato la sussistenza di un equivoco tra l’oggetto della delibera rispetto alla parte dispositiva della stessa.

Il rappresentante di Sogin ha precisato che la Determina della Provincia è stata assunta ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 269 del D.Lgs 152/2006, “Autorizzazione alle emissioni in atmosfera per gli stabilimenti”. Non vi e’ stata quindi nessuna richiesta di costruzione per un nuovo deposito e quello di cui si sta parlando è un deposito che esiste da decenni.

Inoltre, «Qualora si fosse trattato di una richiesta per la realizzazione di un nuovo sito di stoccaggio di rifiuti radioattivi – conclude il Dott. Velletrani – avrebbe dovuto essere intrapresa la procedura autorizzativa prevista dal D.Lgs n. 230/95, che vede quale principale Istituzione competente, il Ministero dello Sviluppo Economico, e certamente non quella del citato D.Lgs n. 152/2006 (c.d. Codice dell’Ambiente) di competenza della Provincia»

L’Amministrazione Comunale è comunque intenzionata ad approfondire, nelle sedi opportune, i motivi del mancato coinvolgimento in una vicenda che vede il nostro territorio direttamente coinvolto. Il Comune si è già attivato chiedendo copia del progetto alla Provincia di Roma e i motivi per cui l’Amministrazione non è stata convocata alle sedute della relativa conferenza di servizi.

Al fine di verificare concretamente le informazioni ricevute da Sogin, è stata richiesta la possibilità di visitare il centro di stoccaggio dei rifiuti radioattivi in questione. Il Dott. Velletrani ha risposto positivamente, ribadendo che nella policy di Sogin, sottoposta agli indirizzi del Ministero dello Sviluppo Economico, rientra anche la trasparenza, il confronto e la corretta informazione delle attività.

A fronte di tale disponibilità, l’Amministrazione Comunale intende individuare un gruppo di persone, composto da uno o due rappresentanti dei cittadini, addetti stampa locali e amministratori locali (coinvolgendo anche le amministrazioni comunali di altri comuni e invitandoli a fare lo stesso) per una visita al centro di stoccaggio di rifiuti radioattivi alla Casaccia da effettuarsi, possibilmente nella settimana compresa tra il 28 aprile e il 3 maggio p.v.

Maggiori dettagli relativi alla data e all’orario della visita saranno forniti per mezzo del sito del Comune non appena giungerà conferma da parte della Sogin.

Per l’accreditamento alla visita è possibile sin da oggi inviare una email all’indirizzo comune.anguillara@pec.it, oppure protocollare richiesta scritta al protocollo, entro e non oltre la giornata di martedì 30 aprile 2013, indicando nome, cognome, data di nascita, residenza, fotocopia di documento di riconoscimento valido, recapito telefonico e/o email, motivo della richiesta (in rappresentanza dei cittadini oppure addetto stampa indicando anche la testata giornalistica – un addetto per ogni testata).

Per qualsiasi ulteriore chiarimento: segreteria@comune.anguillara-sabazia.roma.it

Annunci