Tag

, , ,

Via libera anche ai piani di azione per l’energia sostenibile di altri comuni della provincia di Roma

La Commissione Europea ha approvato le linee guida e le strategie di riduzione della CO2 del Comune di Anguillara e di altri comuni della Provincia di Roma.

Il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile), varato dal Consiglio Comunale di Anguillara a maggio 2012, è così divenuto di fatto il “piano regolatore energetico” e fissa obiettivi e modalità per ridurre di almeno il 20% la emissioni di CO2. Un’iniziativa che rientra nell’ambito della lotta al cambiamento climatico cui la Comunità Europea ed i comuni aderenti al Patto credono fortemente.

Con il completamente del processo di valutazione ed approvazione da parte della Commissione europea del PAES del Comune di Anguillara (e degli altri comuni della Provincia di Roma, vedi: http://www.pattodeisindaci.eu/about/covenant-coordinators_it.html?structure_id=24&signatories), entra nella fase operativa il coordinamento delle attività amministrative che dovranno essere allineate alle azioni riportate nel Piano al fine di raggiungere gli obiettivi stabiliti..

«Si tratta di una fase di coordinamento particolarmente importante – commenta l’assessore all’ambiente del Comune di Anguillara, Enrico Stronati – in quanto definisce quali sono gli obiettivi da raggiungere da qui al 2020. La riduzione del 20% di CO2 (anidride carbonica) rispetto all’anno base, il 2004, è di fatto l’obiettivo principale del Piano, questo si inserisce nell’ambito della strategia nota come 20-20-20. Il Piano si erge quindi a documento guida delle azioni amministrative da compiere per raggiungere questo obiettivo. Uno strumento che invito tutti a leggere e che partendo da una valutazione delle emissioni di CO2 calcolate sull’anno base, analizza i possibili miglioramenti indicando al contempo gli interventi di risparmio ed “efficientamento” energetico che di conseguenza portano alla riduzione delle emissioni di gas che sono le principali responsabili del cambiamento climatico».

L’approvazione di Bruxelles consente ad Anguillara e ai Comuni riportati nella nota della Provincia sotto riportata di entrare a far parte degli oltre 1.100 comuni d’Europa che hanno ottenuto il “visto” della Commissione Europea.

«Tra gli obiettivi del Piano – prosegue l’assessore Stronati – c’è l’efficientamento degli edifici e delle strutture comunali, ambito a cui credo fermamente e sul quale sto lavorando sin dal primo giorno del mio mandato. Siamo in attesa di conoscere gli esiti di due bandi ai quali abbiamo partecipato – Il sole a scuola – che prevedono il finanziamento di due impianti fotovoltaici da 40 mila euro cadauno da installare sui tetti delle scuole. Una parte del finanziamento dovrà essere utilizzato per attività informative e formative nelle scuole, compresa la realizzazione del progetto per la realizzazione dell’impianto (sotto la guida di personale tecnico specializzato), coinvolgendo anche i genitori. Un modo per diffondere conoscenze in un settore di grande importanza e attualità come quello dell’efficientamento energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Il Piano prevede molte attività e molte altre se ne potrebbero pensare purché l’obiettivo, la riduzione della CO2, non venga mai meno».

«Il risparmio energetico – conclude Stronati – è un altro esempio di azione da porre in essere, la sostituzione delle luci votive con lampadine led nel cimitero ma anche il potenziamento della raccolta differenziata porta a porta sono azioni che vanno in questa direzione e sulle quali dovremmo tutti credere fortemente».

Ulteriori informazioni: http://www.pattodeisindaci.provincia.roma.it/archivio2_notizie_0_96_0_1.html

Annunci